Progesterone per ritardare il ciclo

Cibi da mangiare per ritardare le mestruazioni

Tecnicamente parlando, quando si hanno le mestruazioni si può fare tutto ciò che si vuole, dal sesso al nuoto, e non si deve mai pensare che qualcosa sia “off limits” a causa dell’utero. Ma tra i crampi, gli sbalzi d’umore, il gonfiore e ovviamente il sanguinamento, è anche del tutto giusto se avete bisogno (o volete) rimandare le mestruazioni, per esempio per una vacanza imminente.

La buona notizia è che, con un po’ di pianificazione, è possibile ritardare le mestruazioni fino a quando bikini e spiagge non saranno al sicuro dalla vostra agenda. Per scoprire come ritardare le mestruazioni, abbiamo parlato con la farmacista di Boots ed esperta di salute femminile, Bina Mehta, e con la dottoressa Deborah Lee della Farmacia online Dr Fox.

È una situazione che molte di noi conoscono. State per [inserire qui un’avventura estiva] quando Madre Natura si presenta con la sua testa insanguinata, smorzando letteralmente i vostri piani. Ma un periodo di stop significa che le vostre speranze di vacanza sono finite? Non è così! Se volete ritardare le mestruazioni, potete scegliere tra diverse opzioni, tra cui l’inizio o l’assunzione della pillola contraccettiva o l’uso di una pillola per ritardare le mestruazioni. Ecco cosa c’è da sapere su entrambe…

Iniezione di progesterone

I farmaci per la fertilità sono una parte fondamentale della stimolazione ovarica, spesso uno dei primi passi nel trattamento dell’infertilità femminile. Uno specialista della fertilità può raccomandare un farmaco specifico per la fertilità come parte del vostro piano di trattamento.

  Come dimostrare prescrizione abuso edilizio

Clomid e Letrozolo sono farmaci orali (pillole) che possono essere utilizzati per provocare l’ovulazione o aumentare il numero di ovuli ovulati. Essi provocano un aumento della produzione di FSH, o ormone follicolo-stimolante, che è il segnale che provoca lo sviluppo di ovuli/follicoli.

In genere si inizia a prendere il Clomid o il Letrozolo il 3° giorno del ciclo (il terzo giorno delle mestruazioni) e si continua a prendere il farmaco per 5 giorni. Gli effetti collaterali di questi farmaci possono essere cambiamenti di umore, stanchezza e vampate di calore. A volte viene eseguita un’ecografia a metà ciclo per valutare la risposta al farmaco e per determinare il numero di ovuli che verranno ovulati quel mese.

Il medico può consigliare un farmaco iniettabile chiamato Gonadotropina Corionica Umana (hCG, Novarel o Ovidrel) per indurre il rilascio degli ovuli. L’hCG agisce nello stesso modo in cui l’aumento naturale dell’LH (ormone luteinizzante) della donna causerebbe il rilascio degli ovuli (i test di previsione dell’ovulazione verificano l’aumento dell’LH).

Noretisterone

Esistono molti farmaci che aiutano a ritardare le mestruazioni, in modo che le donne possano partecipare facilmente agli eventi importanti. Di seguito sono riportate le informazioni di base sui più diffusi farmaci per il ritardo mestruale e le precauzioni d’uso.

Le pillole per il ritardo mestruale (note anche come antimenorroici o soppressori mestruali) sono farmaci che contengono l’ormone progesterone. La pillola viene solitamente assunta circa 3-4 giorni prima della data prevista per le mestruazioni. Il meccanismo d’azione del farmaco è il seguente: L’ormone estrogeno viene prodotto nella prima metà del ciclo mestruale per stimolare la crescita del rivestimento uterino. L’ormone progesterone, prodotto nella seconda metà del ciclo mestruale, sostiene la crescita del rivestimento dell’utero. Quando il progesterone diminuisce, il rivestimento dell’utero si stacca, dando luogo alle mestruazioni. Tuttavia, quando si utilizza una pillola per il ritardo mestruale che contiene l’ormone progesterone, il progesterone esterno non permette alla mucosa dell’utero di liberarsi, contribuendo a ritardare il ciclo mestruale.

  Ritirare pacco sda in filiale

Posticipare le mestruazioni

Ritardare le mestruazioni con gli anticoncezionali ormonaliCon gli anticoncezionali ormonali, il regolare sanguinamento mensile non offre alcun beneficio per la salute. Scoprite come potete avere un maggiore controllo sul vostro ciclo.A cura dello staff della Mayo Clinic

I metodi anticoncezionali tradizionali – tra cui le pillole anticoncezionali estrogeno-progestiniche, il cerotto contraccettivo e l’anello vaginale – sono stati progettati per essere utilizzati in modo da imitare il ciclo mestruale naturale. Per esempio, una confezione di pillole tradizionali contiene quattro settimane – o 28 giorni – di pillole, ma solo le prime tre settimane contengono ormoni che sopprimono attivamente la fertilità. Le pillole della quarta settimana sono inattive. Il sanguinamento che si verifica durante la settimana in cui si assumono le pillole inattive è chiamato sanguinamento da astinenza. Si tratta della risposta del corpo alla sospensione degli ormoni.

  Che cosè quando in analisi grammaticale

Il sanguinamento da astinenza non è uguale a quello di una normale mestruazione. Il sanguinamento da astinenza non è nemmeno necessario per la salute. Si tratta di una buona notizia se si utilizzano anticoncezionali e si desidera avere meno mestruazioni, per motivi personali o medici.

Esta web utiliza cookies propias y de terceros para su correcto funcionamiento y para fines de afiliación y para mostrarte publicidad relacionada con sus preferencias en base a un perfil elaborado a partir de tus hábitos de navegación. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad